INFORMATIVA ESTESA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON VIDEOSORVEGLIANZA AI SENSI DELL’ART 13 DEL REGOLAMENTO EUROPEO N. 679/2016 E DELL’ ART. 3.1 “PROVVEDIMENTO DEL GARANTE IN MATERIA DI VIDEOSORVEGLIANZA” - 8 APRILE 2010.

  1. Premessa

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento europeo n. 679/2016, il Comune di Canossa, in qualità di “Titolare” del trattamento, è tenuto a fornire informazioni in merito all’utilizzo dei suoi dati personali. La presente informativa integra il contenuto dell’informativa semplificata ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento (UE) 679/2016 (di seguito: GDPR) e dell’art. 3.1 del Provvedimento del Garante in materia di videosorveglianza 8 aprile 2010, in ordine al trattamento dei Suoi dati personali, acquisiti e trattati tramite gli impianti di videosorveglianza operativi in alcune aree del territorio comunale, nel rispetto della normativa applicabile in materia di protezione dei dati personali e come previsto dal REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA PER IL COMUNE DI CANOSSA approvato con Deliberazione del C.C. n. 67/2021

2. Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali di cui alla presente Informativa è il Comune di Canossa, con sede in 42026 Canossa (RE) Piazza G. Matteotti n. 28

Il Responsabile di riferimento individuato quale Designato è il Responsabile/Titolare di Posizione Organizzativa del Settore Lavori Pubblici Patrimonio Ambiente Geom. Simone Montruccoli che insieme al Responsabile della Protezione dei Dati, fornisce riscontro all’Interessato in caso di esercizio dei diritti.

Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro si invita a presentare le richieste di cui al paragrafo n. 10, al Comune di Canossa protocollo.comune.canossa@postecert.it oppure ambiente@comune.canossa.re.it

  1. Il Responsabile della protezione dei dati personali

Il Comune di Canossa ha designato quale Responsabile della protezione dei dati la società LepidaSpA sede in Via della Liberazione, 15 Bologna Tel 051/6338800 dpo-team@lepida.it

3.1 Informativa semplificata ai sensi dell’art. 3.1 del Provvedimento videosorveglianza

Le zone videosorvegliate sono segnalate con appositi cartelli, conformemente all’art. 3.1 del Provvedimento videosorveglianza, chiaramente visibili in ogni condizione di illuminazione ambientale, ove sono anche richiamate le finalità perseguite. Tali cartelli sono collocati prima del raggio di azione delle telecamere.

  1. Responsabili del trattamento

L’Ente può avvalersi di soggetti terzi per l’espletamento di attività e relativi trattamenti di dati personali di cui l’Ente la titolarità. Conformemente a quanto stabilito dalla normativa, tali soggetti assicurano livelli esperienza, capacità e affidabilità tali da garantire il rispetto delle vigenti disposizioni in materia di trattamento, ivi compreso il profilo della sicurezza dei dati.

Vengono formalizzate da parte dell’Ente istruzioni, compiti ed oneri in capo a tali soggetti terzi con la designazione degli stessi a "Responsabili del trattamento". Vengono sottoposti tali soggetti a verifiche periodiche al fine di constatare il mantenimento dei livelli di garanzia registrati in occasione dell’affidamento dell’incarico iniziale.

Il Comune di Canossa ha nominato Alma Sicurezza S.r.l. quale Responsabile del Trattamento di dati personali raccolti durante e conseguentemente all’espletamento di tutti gli adempimenti connessi all’attività di installazione, noleggio, assistenza e manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto di videosorveglianza. Alma Sicurezza S.r.l., assume il compito e la responsabilità di adempiere a tutto quanto necessario per il rispetto dei principi e delle disposizioni vigenti in materia di trattamento dei dati personali e di osservare scrupolosamente quanto previsto dal Regolamento UE n. 679/2016, nonché le istruzioni impartite dal Titolare.

  1. Soggetti autorizzati al trattamento

I Suoi dati personali sono trattati da personale interno previamente autorizzato e designato quale incaricato del trattamento, a cui sono impartite idonee istruzioni in ordine a misure, accorgimenti, modus operandi, tutti volti alla concreta tutela dei tuoi dati personali.

  1. Finalità e base giuridica del trattamento

Per le finalità descritte di seguito il Titolare tratta i suoi dati personali, costituiti dalle immagini provenienti dal sistema di videosorveglianza, ossia le immagini provenienti dal predetto circuito.

Il sistema di videosorveglianza estrae video e fotografie, riprendendo le persone fisiche e le targhe dei veicoli, privati o pubblici, in transito o in sosta nelle aree oggetto di videosorveglianza.

Il trattamento dei suoi dati personali viene effettuato dal Comune di Canossa per lo svolgimento di funzioni istituzionali e, pertanto, ai sensi dell’art. 6 comma 1 lett. e) non necessita del suo consenso. I dati personali sono trattati anche per le seguenti finalità:

  • esercitare attività di controllo volte ad accertare l´utilizzo abusivo di aree impiegate come discariche di materiali e di sostanze pericolose;
  • contrastare l’abbandono e il conferimento irregolare di rifiuti fuori dalle aree di raccolta, al fine di permettere di intervenire tempestivamente per accertare e contestare le infrazioni in materia di abbandono dei rifiuti;
  • mantenere il decoro e le condizioni igienico-sanitarie sul territorio comunale, potenziare i controlli e la sorveglianza in riferimento alle violazioni

  1. Destinatari dei dati personali

I suoi dati personali non sono oggetto di diffusione. I dati potranno essere comunicati ad altri soggetti, pubblici o privati che per legge o regolamento sono tenuti a conoscerli o possono conoscerli. I dati potranno essere comunicati anche a società contrattualmente legate al Comune al fine di ottemperare ad obblighi contrattuali o di legge; ad es. terzi soggetti esterni incaricati alla gestione/ manutenzione/ amministrazione dell’impianto di videosorveglianza e, su specifico ordine, di pubblico ufficiale e/o altra autorità giudiziaria.

  1. Trasferimento dei dati personali a Paesi extra UE

I suoi dati personali non sono trasferiti al di fuori dell’Unione europea.

  1. Periodo di conservazione

I suoi dati sono conservati per un periodo non superiore a quello necessario per il perseguimento delle finalità sopra menzionate. A tal fine, anche mediante controlli periodici, viene verificata costantemente la stretta pertinenza, non eccedenza e indispensabilità dei dati rispetto al rapporto, alla prestazione o all'incarico in corso, da instaurare o cessati, anche con riferimento ai dati che Lei fornisce di propria iniziativa. I dati che, anche a seguito delle verifiche, risultano eccedenti o non pertinenti o non indispensabili non sono utilizzati, salvo che per l'eventuale conservazione, a norma di legge, dell'atto o del documento che li contiene. Il periodo massimo di conservazione è determinato in giorni 7 (sette). Qualora dall'esame nell'immagine entro il periodo di conservazione diventi necessario un ulteriore trattamento per altre finalità diverse da quelle relative alla videosorveglianza si applicheranno sulle immagini salvate i tempi di conservazione previsti per gli accertamenti amministrativi, civilistici e/o di altra natura.

10. I suoi diritti

Nella sua qualità di interessato, Lei ha diritto:

  • di accesso ai dati personali;
  • di ottenere la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano;
  • di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che la riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  • di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali


  1. Conferimento dei dati

L’acquisizione dei dati è strettamente connessa alla tutela dell’ordine pubblico. Nel caso di impiego di strumenti di videosorveglianza la possibilità di acquisire il consenso risulta in concreto limitata dalle caratteristiche stesse dei sistemi di rilevazione che rendono pertanto necessario individuare un’idonea alternativa nell´ambito dei requisiti equipollenti del consenso di cui all´art. 24, comma 1, del Codice. Le immagini possono essere rilevate senza l’acquisizione del consenso degli interessati (art. 6 comma 1 lett. e del GDPR e 6.2.2.1 del Provvedimento del Garante 8 aprile 2010), in quanto il loro trattamento risponde all’esigenza del perseguimento dell’interesse della tutela delle persone e dei beni rispetto agli atti illeciti e di raccolta dei mezzi di prova. Il trattamento è effettuato con modalità tali da limitare l’angolo di visuale dell’area da proteggere, senza interferenze, laddove possibile, su luoghi circostanti e non rilevanti.


Questa pagina ti è stata utile?