immagine di Canossa

REDDITO DI INCLUSIONE

Prende il via il Reddito di Inclusione (REI), la nuova misura di contrasto alla povertà introdotta dalla Legge 15 marzo 2017, n. 33 (Legge delega per il contrasto alla povertà), che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate e  l'attivazione di un progetto personalizzato, volto al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all'inclusione sociale, che è vincolante per accedere al beneficio. Dal 1° gennaio 2018 il REI sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione rivolto ai lavoratori che abbiano usufruito per intero della Naspi). Requisiti familiari (almeno uno dei seguenti deve essere posseduto al momento della domanda):
  • Presenza di almeno un componente minorenne
  • Presenza di una persona con disabilità e almeno un suo genitore/tutore
  • Presenza di donna in stato gravidanza (con certificato di struttura pubblica, non prima di 4 mesi dalla data presunta del parto);
  • Nuclei anche unipersonali in cui sia presente un componente che abbia compiuto 55 anni e sia in condizione di disoccupazione. 
Requisiti di residenza e cittadinanza (devono essere posseduti al momento della domanda e per tutta la durata del beneficio):
  • Essere cittadino italiano o comunitario, familiare di cittadino italiano o comunitario o extracomunitario con un permesso di soggiorno di lungo periodo o di asilo/protezione sussidiaria.
  • Residenza continuativa da almeno due anni in Italia
Requisiti economici:
  • Valore ISEE non superiore ad € 6.000 euro (in caso di figli minori nel nucleo si considera l’ISEE minori)
  • valore ISRE (ISR/scala di equivalenza non superiore ai 3mila euro, oltre che una serie di requisiti specifici (tutti consultabili nella nostra scheda informativa).
  • Valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ad € 20.000
  • Valore del patrimonio mobiliare non superiore ad € 6.000 per nuclei con 1 componente; € 8.000 per nuclei con 2 componenti; € 10.000 per nuclei con 3 o più componenti
  • Nessun componente deve possedere autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati per la prima volta nei 24 mesi antecedenti la domanda e/o possedere navi o imbarcazioni da diporto
  • Non beneficiare di NASPI o di altri ammortizzatori sociali perla disoccupazione involontaria
Durata del beneficio e modalità di erogazione
Il beneficio economico ha una durata di 18 mesi (eventualmente rinnovabili per altri 12 dopo uno stacco di sei mesi); varia in base al numero dei componenti il nucleo familiare e dipende dalle risorse economiche già possedute dal nucleo medesimo. Il contributo viene versato mensilmente su una carta di pagamento elettronica (Carta REI), che permette di fare acquisti tramite POS in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati e di prelevare contante entro un limite mensile massimo di  240 euro.
Come presentare domanda
Le domande si ricevono su appuntamento presso lo Sportello Sociale ed esclusivamente per i residenti nel Comune di CANOSSA
Gli appuntamenti per la formalizzazione della domanda verranno calendarizzati a partire dal 16 Dicembre 2017.
Per poter prendere appuntamento è possibile:
  • recarsi personalmente allo Sportello Sociale lunedi/mercoledì dalle 10.30 alle 13.00 – martedi/giovedì/venerdì/sabato dalle 8.00 alle 13.00.
  • telefonare al numero 0522/248416
  • via mail al seguente indirizzo di posta elettronica: segreteria@comune.canossa.re.it


Ultimo aggiornamento: 09/12/17